Dr e Ing vivono ad Amburgo dal 2003. Nel loro primo anno tedesco hanno frequentato assiduamente una nota scuola di lingua nella centralissima Colonnaden. In questo blog raccontano il rapporto con i tedeschi e la loro cultura.

30 gennaio 2006

Fa un po' freddino


Il fiume Elbe ridotto a granita fotografato da dr
(postato da dr)

Umarells


Ragazzi, ho scoperto un blog bellissimo, umarellsblog. Che fa umarellsuotching. Chi sono gli umarell ce lo racconta l'autore del blog, uno spettinato 37enne bolognese con l'hobby della fotografia:

Ma chi sono gli umarells? Bologna ne è piena, ma credo che anche le altre città non scherzino. Provo a spiegarmi. Umarells (dal bolognese omarello, omarino), individui in pensione e non solo che hanno ben poco da fare tutto il giorno e giustificano la loro esistenza importunando le esistenze altrui, così, tanto per sentirsi utili, forse [...] Gli umarells sono ovunque, basta solamente farci caso. Li possiamo trovare vicino ad un incrocio dove c'è appena stato un incidente stradale, oppure in un autobus strapieno a litigare con chi li ha leggermente spintonati, oppure in fila in posta, in banca, all'Ufficio del Catasto (dove non sono mai stato, ma sono sicuro che sia pieno di umarells), da Castorama. Cominciate un po’ a capire di cosa sto parlando? Credo di si, ma proverò a spiegarmi ancora meglio. L'umarell è quello che adora guardare i lavori stradali, quello che ama le ruspe, le gru, i cingolati in generale, le auto che eseguono manovre di parcheggio difficoltose, i negozi di ferramenta, le cantine, i garaggg e fate molta attenzione, perché dentro ognuno di noi alberga un pò di animo umarell, l’importante è rendersene conto.

(postato da dr)

25 gennaio 2006

Botteghe oscure 5

Fotografato da Lorena a Scheveningen (L'Aia, NL)
(postato da ing)

22 gennaio 2006

Botteghe oscure 4



Fotografato ad Amburgo da ing

In Germania mediamente i parrucchieri sono dei "cani". Ad Amburgo CANE (Trommelstrasse 28 - una traversa della famosa via a luci rosse Reeperbahn) è il nome di un parrucchiere unisex, di un negozio di telefonia e di una panetteria, posti uno accanto all'altro.

(postato da ing)

13 gennaio 2006

Cassonetto differenziato per il frutto del peccato

Così cantavano Elio e le storie tese nel 1989. Il fatto è che qui in Germania il "cassonetto differenziato" ce l'hanno davvero - e ne hanno molti. Si chiama "Babyklappe" e all'interno contiene una vera e propria incubatrice e nessuna suora. La madre può abbandonarvi anonimamente il neonato senza conseguenze legali. C'è anche la possibilità di partorire in ospedale e non riconoscere il bambino, come in Italia.

Mi è venuto in mente di parlarne perchè da poco ne ho vista una ad Amburgo (la prima l'avevo vista a Lubecca qualche anno fa). In effetti la Babyklappe sulla Goethestrasse è la prima installata in città, e dalla sua inaugurazione avvenuta l'8 aprile 2000 vi sono stati depositati 22 bambini.


(postato da dr)

07 gennaio 2006

www.figa.de


Sito web della FIGA, società tedesca di assicurazioni
(postato da dr)

06 gennaio 2006

Ondata di gelo


Un'improvvisa ondata di gelo sta uccidendo befane su befane, copritevi bene e non fatemi stare in pensiero!
Ing. capo befana