Dr e Ing vivono ad Amburgo dal 2003. Nel loro primo anno tedesco hanno frequentato assiduamente una nota scuola di lingua nella centralissima Colonnaden. In questo blog raccontano il rapporto con i tedeschi e la loro cultura.

15 dicembre 2006

Arte a Monaco

La nostra inviata a Monaco, Lorena, scrive:

Continuo i miei piccoli contributi al tuo blog con queste due significative foto, che mi accingo a spiegare. Allora, se tu lavorassi in un edificio che da circa 3 anni è un cantiere aperto e un bel giorno, andando in mensa, ti trovassi di fronte queste "cose", cosa penseresti? Probabilmente che qualche operaio che aveva tempo da perdere avesse deciso di inchiodare insieme 4 tavole di legno avanzate e poi le avesse dimenticate in giro. E invece no! Questa è ARTE. Questa è l'esposizione attualmente in corso nella "kleine Piazza" presso la sede della E.ON a Monaco. Sarà pur vero che io non apprezzo l'arte moderna, ma a me tutte le volte che vedo 'sta roba, viene solo una gran voglia di fare un gran falò. L'unica nota di "ammirazione" è chiaramente per l'"artista": un individuo che riesce a farsi pagare fior di soldi per esporre questa roba, beh, ha qualcosa da insegnare a chi, per guadagnare, lavora! Ah, quasi dimenticavo: le sculture sono in vendita!!!

(postato da ing)

12 dicembre 2006

Mai più senza!

Avvistamento di Brizio e Cubo a Lubecca
(postato da ing)

08 dicembre 2006

Il topolino

Lungo Elba ore 7:00 del mattino io ed il Chiacchiera ci incamminiamo verso l'approdo del traghetto che ci porta in ufficio.

Ing: oh , guarda...un topolino !!
Chiacchiera: dove ???
Ing: ci ha appena attraversato la strada e ora é lí nel pratino, non lo vedi ??!!!
Chiacchiera: "§$%&/()=? )/§$% ... topino ?????!!!!!!! "Talpone" vorrai dire, sará almeno 10 cm !!!
Ing: ahhhh




(postato da ing)

02 novembre 2006

Acqua alta al Fischmarkt

1 novembre 2006






(postato da ing)

25 ottobre 2006

Col SUV nel Toi Toi Toi

BERLINO, 22 OTT - Un automobilista tedesco ha eseguito l'ordine 'svolta a destra adesso' datogli dal suo Gps e si e' schiantato contro un vespasiano. Lo ha reso noto la polizia di Rudolstadt. Obbedendo al sistema di navigazione satellitare e non ai propri occhi, il 53enne di Friburgo e' uscito di strada con il suo Suv, attraversando il terreno di un cantiere e percorrendo una scala prima di colpire il gabinetto. Risultato: 2.000 euro di danni alla rampa e alla toilette, 100 al Suv e una multa di 35 euro.


Grazie a lolli69 per la segnalazione

(postato da dr)

27 settembre 2006

La competitività

Ieri é uscito un bell'articoletto su Forbes intitolato "The World's Most Competitive Countries" (le nazioni piú competitive al mondo) con l'annuale classifica allegata. Al primo posto troviamo la Svizzera, all'ottavo la Germania e al 42-esimo l'Italia.
Sul Corriere c'é un piccolo trafiletto in cui si legge: "Gli elvetici si guadagnano la prima posizione grazie allo sviluppo delle infrastrutture e della ricerca scientifica ma anche per i buoni risultati conseguiti nei vari settori". Complimenti ai cugini d´oltralpe che si dimostrano essere ancora una volta una grande nazione.
E l'Italia? Siamo messi proprio male! Hanno scritto che la causa principale del calo di competitivitá è l'enorme debito pubblico, che si riflette anche sull'efficienza delle istituzioni e del settore pubblico, e in generale la situazione delle finanze, peggiorata in modo preoccupante dal 2000. Male anche il mercato del lavoro. Buon giudizio invece su sanità ed educazione primaria (siamo all'ottavo posto complessivo).
Ma é possibile che la nostra sia una nazione che é capace solo di regredire e mai di migliorare? I cervelloni ed i laureati che ne hanno la possibilitá scappano schifati dal marciume italiano, dagli stipendi che sfiorano il ridicolo, dal sempre onnipresente favoritismo! Io mi vergogno di quello che succede in Italia, siamo lo zimbello di mezzo mondo. Ma é mai possibile che non si riesca a combinare niente di buono là? Lo so che, per quel che mi riguarda, non sto facendo niente, anzi, me ne sto qui nel mio bell'ufficio ad Amburgo a guadagnare il doppio dei miei compagni di studio e a godermi questi benefici, tra cui vivere in una cittá civile e tra gente civile che fa attraversare le persone quando sono sulle strisce pedonali, che non suona il clacson all'impazzata e che usa i mezzi pubblici e biciclette per muoversi. Qui sono tutti rilassati e tranquilli specialmente in ufficio. Niente rivalitá tra le scrivanie e tanto meno malelingue.
Forse dovremmo applicare tutti i piccoli e subdoli stratagemmi tipici italiani per sgambettare Ungheria, Lituania, Thailandia, Estonia etc etc che si sono piazzate prima di noi!
(postato da ing)

22 settembre 2006

Il grandissimo capo

A novembre, secondo giorno di lavoro nella voliera, conobbi un uomo molto distinto, loquace e premuroso che sapeva tutto di me. Come mi chiamavo, da dove venivo, dove lavoravo etc etc. Rimasi naturalmente molto sorpresa ma, ahimé, ignoravo clamorosamente chi fosse. Avevamo iniziato a parlare senza che lui si fosse presentato. Dopo averlo salutato i miei colleghi mi svelarono che il signore in questione non era altro che il grandissimo capo! Colui che mi pagava lo stipendio e che aveva sotto di se circa 250 persone! Da quel giorno ho capito perché tutte le persone lo trattavano con incredibile rispetto ma ne erano anche molto intimorite.

Dopo 2 mesi di gavetta a Brema mi é stato concesso di lavorare ad Amburgo. Il signore, detto anche Herwé, si presentava almeno 2 volte alla settimana nel mio ufficio per parlare con la segretaria del mio capo diretto. Un giorno mentre discutevano di budget, piani e roadmap, al buon Herwé é scappata una "scurreggia". Con molta classe ha chiesto scusa ed ha continuato come se niente fosse. Sono cose che possono capitare, siamo umani, anche lui dovrebbe esserlo...cercavo di trovare un modo convincente per non scoppiare a ridere ma me ne dovetti uscire dalla stanza al momento che incrociai gli occhi della mia collega.

Ieri Herwé si é presentato nel mio ufficio per salutarmi e per chiedermi come stava procedento il nuovo lavoro. Ad un certo punto si é appoggiato alla mia scrivania, si é tolto una scarpa, ha tirato su il piede e lí nel bel calzino blu "spadroneggiavano" ben 4 buchi! Io ero imbarazzatissima e non potevo assolutamente mettermi a ridere. Lui si é toccato il piede e con una tranquillitá incredibile mi ha detto "Ecco perché mi faceva male". Da ieri ho un nuovo eroe!
(postato da ing)

05 settembre 2006

A cena da Tim Mälzer !!!!

Alla fine, grazie all'Olandesina, sono riuscita ad andare a cena a "Das Weisse Haus". La mia cara amichetta, sapendo quando ci tenevo, é riuscita ad avere (grazie all'annullamento di una precedente prenotazione) un tavolo per martedí 29 Agosto ore 21:00. Partecipanti alla mangiata: la sottoscritta, il Chiacchiera, l'Olandesina e Paolo.

Non so da dove iniziare a raccontare...

Alla Weisse Haus servono 3 cene in una serata. Alle 19:00, alle 20:00 e alle 21:00.
Il menu é rigorosamente a sorpresa, perció é stato un problema scegliere il vino! Bianco o rosso? Comunque danno la possibilitá di dire non mangio la carne (nel mio caso) o il pesce (nel caso di Paolo).

L'ambiente é molto accogliente, piccolo, semplicissimo e bianchissimo. Insomma non sembra affatto un ristorante!



I tavoli vengono serviti tutti quasi contemporaneamente, per evitare che la gente sbirci troppo nei piatti degli altri commensali. I piatti sono tutti sponsorizzati da Kahla per "Weisse Haus", c'erano delle piantine di peperoncino in giro e sui tavoli c'era un'oliera, sale grosso, pepe in grani delle erbette sconosciute e un contenitore vuoto dove poter mescolare l condimenti.

Menu della serata:

Marinierte Makrele mit Gurken-Shiitake-Salat und Sesam-Dressing
Sgombro marinato con insalata di cetriolo e condimento fatto con sesamo
A Paolo hanno portato il coniglio al posto dello sgombro

Steinpilzcreme mit Ingwer und Kräuternocken
Crema di funghi porcini con ginger e gnocchi di verdure

Rinderfilet mit geschmorter Birne, Trevisano und Kartoffeltaler mit gehobeltem Meerrettich
Filetto di vitello con Pere brasate, radicchio trevigiano e patate con strato di rafano
A me invece hanno portato un filetto di orata con crauti al pomodoro, patate arrosto e uva

Melonen mit Himbeeren
Crema di popone (o melone) con lamponi, gelato di lamponi e palline di popone


A fine serata ci hanno dato un fogliolino con il menu scritto sopra e una fotografia di Tim Mälzer ai fornelli, in pratica un santino! Peccato che lui non si sia fatto vedere. Sará per la prossima volta!
(postato da ing)

25 agosto 2006

Bagni 2

Mi capita spesso di trovare buffe vignette nei bagni della voliera perció ho deciso che é il caso di iniziare a fotografarle e di pubblicarle. Oggi peró inizio con una "traduzione" inviata da Lorena e Renato e fotografata all'aeroporto di Monaco.


(foto di lorena, postato da ing)

18 agosto 2006

A cena al Tafelhaus

Ieri sera non sono stata fortunata, il ristorante che avevo scelto per festeggiare non aveva posto. Allora siamo andati al Tafelhaus. Anche questo ristorante si trova in Neumühlen e si affaccia sul fiume proprio davanti al porto di Amburgo. Un locale molto accogliente, pavimenti in ardesia, pareti in legno, poltroncine bianche in metallo ed alluminio, tavoli scuri e grossi lamapadari con una piccola lampadina. Insomma un bel miscuglio tra mobili di design e "classici".

Il cuoco si chiama Christian Rach, è laureato in matematica e filosofia, anche lui conduce un programma televisivo "Rach, der Restaurant-Tester" (Rach, l'esaminatore di ristoranti) in onda su RTL tutte le domeniche alle 19:10. Confesso che l'ho visto una volta sola. Lui é pieno di se e terribilmente presuntuoso ma se lo puó permettere. In cucina sa il fatto suo e si permettere di trattare male i cuochi dei ristornati che va a provare.
Il menu della serata
Per la sottoscritta:
Vellutata di porro con capesante grigliate - Lauchvelouté mit gebratener Jakobsmuschel
Coda di rospo con mousse di sedano e tartufo estivo - Seeteufel mit Selleriemousseline und Sommertrüffel
Semifreddo al Pernod e mousse di Quark (formaggio morbido) con mirtilli - Wilde Blaubeeren mit Pernodparfait und Quarkmousse
Per il Chiacchiera:
Tartara di branzino con patate marinate nel limone e aceto di caviale - Tatar vom Wolfsbarsch mit Kartoffel-Limonenmarinade und Kaviarvinaigrette
Coda di rospo con mousse di sedano e tartufo estivo - Seeteufel mit Selleriemousseline und Sommertrüffel
Variazione di caprino - Variation von Ziegenkäse

Col caffé hanno portato 3 praline. Una sembrava fatta di cantuccino sbriciolato e le altre due erano rispettivamente di cioccolato bianco e nero fondente con un ripieno morbido da sogno. Che dire? Il cibo era buonissimo e molto coreografico ma per quanto abbiamo speso niente di speciale. Insomma devo trovare il modo di andare a cena da Tim Mälzer. Prima o poi ci riesco, ne sono sicura.
(postato da ing)

26 luglio 2006

Mr Eleganza

E-mail di Paolo di oggi:

Vi mando la foto del tipo "elegante" che abbiamo visto ieri andando a Colón.
Poi qualcuno si domanda ancora perché i tedeschi sono famosi per il loro stile e la loro eleganza. Se non altro almeno i calzini non erano bianchi ed erano abbinati alla giacca e la cravatta era intonata ai pantaloni, il che vuol dire che ci ha pure pensato x conciarsi cosí!


Ma perché i tedeschi hanno questo gusto dell'orrido per i vestiti? Riescono a fare degli abbinamenti che sono assolutamenti inimmaginabili. Uhm, forse dovrei iniziare a fare un po´di foto agli esemplari della "voliera".
(foto di Paolo, postato da ing)

17 luglio 2006

The week after

E' giá passata una settimana dalla bellissima finale di Berlino ma il clima non é cambiato! Nella "voliera" la fazione tedesca é ancora incavolata per come hanno perso contro l'Italia mentre la fazione francese difende anima e corpo Zidane perché é stato provocato da Materazzi (che nel frattempo ha cambiato cognome in Matzzri, Matzarzi, etc ect). Non lo vogliono proprio capire che ormai:


I CAMPIONI DEL MONDO SIAMO NOI!!


Sabato ho provato a comprare la maglia originale della nazionale italina per il mio cognatino ma é INTROVABILE anche qui, mentre di maglie della Germania e della Francia ce ne sono ancora un bel po'in vendita. Ma secondo voi: hanno prodotto tante maglie della Germania perché speravano veramente che arrivasse in finale o hanno prodotto poche maglie dell'Italia perché non si aspettavano che arrivasse in finale?
(postato da ing)

11 luglio 2006

Weltmeister 2






Audi saluta la squadra dell´Italia,
la terra per cui é stata inventata la Cabriolet.

Fotografato da Sara (Pisa, 09 Luglio 2006)

Pisa, 09 Luglio 2006

(postato da ing)

10 luglio 2006

Momenti magici

La domanda sorge spontanea, che cosa avrá detto Materazzi a Zidane per fargli perdere cosí la testa?

A parte il brutto gesto del "galletto" francese, devo dire che é stato tutto molto bello. La tensione durante la partita (tanto alta che ho dovuto distribuire un po' di "goccioline" per calmare gli animi), i rigori, gli abbracci del fine partita e lo champagne per festeggiare (gentilmente offerto dai nostri padroni di casa tedeschi!).
Evviva lo sport che unisce, evviva gli amici con cui abbiamo sofferto e con cui ci siamo scambiati mille SMS fine a notte fonda. Uno su tutti quello di dr arrivato stamani alle 6:56 "Dopo 24 anni vincere in Germania contro i francesi, con Trezeguet che sbaglia il rigore e Zidane espulso. Impagabile."

(postato da ing)

07 luglio 2006

Mai pubblicitá fu piú sbagliata

Chiedo scusa se i "signori" in questione parlano tedesco. Sorvolate, anch'io non capisco molto di quello che dicono. Meglio cosí! Guardate peró chi sono e contro quale squadra giocano. Complimenti ai "creator" di questa pubblicitá! Ma quanto avete sborsato per realizzarla?



(postato da ing)

05 luglio 2006

Weltmeister 1

Noi abbiamo Benedetto (il papa) e Klinsi (Klinsmann - la Pantegana Bionda)

Fotografato dall´Olandesina (Hamburg)

Roma



Materazzi alla fine della partita

(postato da ing)

04 luglio 2006

Wir fahren nach Berlin

Alla fine venerdí scorso sono riuscita a trascinare il Chiacchiera allo stadio! Abbiamo comprato i biglietti a metá prezzo (poca richiesta) e ci siamo avventurati dentro l'AOL Arena. Lo stadio é maestoso e l'atmosfera era proprio bella, ne é valsa veramente la pena. La partita é stata divertente ed i festeggiamenti esilaranti e dopo la vittoria siamo andati in Reeperbahn a fare casino tra tedeschi euforici ed italiani entusiasti, bellissimo!

Peró oggi é il grande giorno.
Ci siamo.
Abbiamo davanti i padroni di casa.
80 milioni di bandiere tedesche e voci che urlano:
"Wir fahren nach Berlin ohne Italien" (andiamo a Berlino senza l'Italia).

Ma ora BASTA.
Sono diventati insopportabili.

In ufficio é un tormento, quando mi vedono urlano Beellla Itallia, Forssa Azurrri (ho provato a scrivere quello che realmente mi dicono) e puntualmente finiscono con "stasera piangete".
Ora la mia toscanitá in certi momenti viene fuori e gli vorrei tanto rispondere ma sono sempre una gentil donzella perció mi trattengo. Ma se stasera si vince domani non mi tiene nessuno, mi daranno un bel cartellino ROSSO e mi rimanderanno a casa!
(postato da ing)

30 giugno 2006

ITALIA vs UCRAINA

Stasera ad Amburgo l'Italia giocherà contro l'Ucraina. Ebbene, non andró allo stadio perché é stato IMPOSSIBILE comprare un biglietto ad una cifra ragionevole! Le ho provate tutte: sono stata ore collegata al sito della FIFA riuscendo solo a farmi mettere in attesa. Naturalmente ho provato con ebay ma niente da fare. Comunque se mi prende il matto puó darsi che tenti un ultimo colpo allo stadio giusto prima della partita, magari mi va bene! Nel caso in cui non riesca nell'impresa, stasera ci ritroviamo allo Heiligengeistfeld a soffrire/tifare tutti insieme la nostra Italia. La febbre da tifo si é diffusa davvero tanto!

Nel frattempo sta giocando la Germania; la cosa bella é che l'edificio in cui lavoro é completamente deserto, anzi anche gli altri sono VUOTI. Nella "voliera" ci sono rimasti solo gli operai che lavorano nella produzione e nella verniciatura e...la sottoscritta!

In un articolo di Repubblica ho letto:

"Voglio dire una cosa a proposito della fortuna che ci viene attribuita - ironizza alla fine il ct - Prima si è fatto male Totti, uno dei migliori giocatori del mondo, poi si sono infortunati Zambrotta, Gattuso, Nesta. Per non parlare del casino immane delle inchieste sul calcio, una roba senza precedenti. Ho davvero un gran c...". (29 giugno 2006)

Allora speriamo ancora nel c... di Lippi !!!!

(postato da ing)

28 giugno 2006

Olanda vs Germania

Gli Olandesi si erano preparati per questi Campionati del Mondo con un bell'elmetto per prendere in giro gli "odiati" confinanti tedeschi:




Naturalmente dopo l'eliminazione dei "tulipani" dal torneo i tedeschi sono passati all contrattacco:

(postato da ing)

Blue Gol

Per i Mondiali di Calcio i tetti dei palazzi di Amburgo sono stati tappezzati da "porte da calcio" fluorescenti che la notte offrono un bellissimo spettacolo. Ecco qua un paio di scatti forniti da Fabrizio e Paolo.

Veduta di Amburgo

Piccolo Alster by night

Piccolo Alster by day

(foto di Paolo e Fabrizio, postato da ing)

27 giugno 2006

Catenaccio 2006

Die Zeit pubblica:



CATENACCIO 2006

Ohne Ahnung vom „Jogo Bonito“ gelangt die
Squadra Azzurra ins Viertelfinale. Die Fußballgötter müssen verrückt sein - Australien verlor das Achtelfinale durch einen fragwürdigen Elfmeter in der Nachspielzeit.
CATENACCIO 2006
Senza nozione di "Jogo Bonito" la squadra Azzurra arriva nei quarti di finale. Gli dei del calcio devono essere impazziti - l'Australia ha perso gli ottavi di finali per un rigore dubbio nel recupero.





Totti rettet die Azzurri. Elfmeter-Drama: Italien bezwingt Australien in der Nachspielzeit. Italiens Superstar schießt den dreimaligen Weltmeister mit dem spätesten Strafstoß der WM-Geschichte ins Viertelfinale nach Hamburg.
Totti salva gli Azzurri. Dramma dagli undici metri: l'Italia sconfigge l'Australia nel recupero. La stella dell'Italia spara con un calcio di rigore la tre volte campione del mondo nei quarti di finale ad Amburgo.




1:0 gegen Australien. Geschenkter Elfmeter rettet Italien.
1:0 contro l´Australia.Un rigore regalato salva l´Italia.
Süddeutsche Zeitung:


Dem Wunder so nah. Typisch Italien: Sie verteidigen mit zehn Mann eine Halbzeit lang, um in der Nachspielzeit mit einem Foulelfmeter das Viertelfinale zu erreichen. Die Australier waren ganz nah dran und sind nun am Boden zerstört.
Il miracolo cosí vicino. Tipico dell´Italia: difendono per mezz'ora in 10 uomini, con un rigore raggiungono i quarti di finale nei tempi di ricupero. Gli australiani c'erano molto vicno e ora sono a terra distrutti.
(postato da ing)

31 maggio 2006

WM 2006 (-9)

Anche in Italia non si scherza in fatto di stupidaggini in attesa dei mondiali. Che ne dite di questa LODEVOLE iniziativa apparsa su Kataweb?

Scarica, stampa e indossa le maschere dei giocatori della nazionale

Hai sempre sognato di essere Totti? Vuoi "indossare" il tuo idolo Del Piero? Ti senti a tuo agio solo quanto vesti i panni di Nesta? Allora ecco le maschere dei giocatori della Nazionale italiana ai Mondiali 2006. Adesso puoi vestire il tuo calciatore preferito: clicca sulle immagini, stampa la maschera e indossala. E buon Mondiale.

Ora chi é quel bischero che sogna di essere Totti? Di certo é un bravo giocatore, ha una bella moglie e una grossa quantitá di soldi ma QI sottozero. No grazie.
Indossare Del Piero? No no , non c'entro mica é troppo piccolo. O sono io troppo cicciotta? Uhm, forse la seconda. Vestire i panni di Nesta? Ma quando mai! Nesta va benissimo come mamma l'ha fatto, cioè NUDO!!

(postato da ing)

30 maggio 2006

WM 2006 (-10)

Non se ne puó veramente piú! 'Sti tedeschi si sono decisamente sbizzarriti in vista dei prossimi...ops direi IMMINENTI mondiali di calcio. Hanno superato tutti i limiti. Ecco che cosa sono riusciti a mettere in vendita:


Zerbino a forma di campo da calcio

Würstel

Nutella

Gelato

Pollo a forma di calciatori

Liquori

Naturalmente c'è anche sono tutta una serie di prodotti per la casa (tovaglie, tovaglioli etc etc ..), profumi, sedie da giardino (con tanto di colori e nome della propria nazione) ed in piú i classici gadgets come magline, cappelli e peluche vari! Ma anche in Italia eravamo inondati di certa roba durante i Mondiali del 9o?

(postato da ing)

Chacalli

Fotografato dall'Olandesina e Paolo a Den Haad (L'aia)

In pisano si leggerebbe "ci ha i 'alli" da qualche altra parte "sciacalli". Ma come lo pronunceranno gli olandesi ?
(postato da ing)

25 maggio 2006

I veri pizzini di Provenzano

Fotografati dall'Olandesina al supermercato Albert Heijn a Delft (NL)
(postato da ing)

22 maggio 2006

Campionati del mondo di calcio 2006 - PROGRAMMA ALTERNATIVO !!!

L'ente del turismo svizzero offre un programma alternativo per le donne durante i prossimi mondiali. Non tutti gli uomini sono interessati al calcio! Ce ne sono alcuni che preferiscono le donne. DOVE? Ma in Svizzera naturalmente!


Ma da quando in qua gli svizzeri sono Latin Lovers?

(postato da ing)

19 maggio 2006

Pompe funebri 3


(AVVICINATEVI UN PO' DI PIÙ)
Inviata da Paolo e fotografata a Berlino

(VIENI UN PO' PIÙ VICINO)
Inviata da
Melusina e fotografata a Londra.

(Postato da Ing)